Item 1 Title

Item 1 Description

1st_image

Item 2 Title

Item 2 Description

2nd_image

Item 3 Title

Item 3 Description

3rd_image

Item 4 Title

Item 4 Description

4th_image

Item 5 Title

Item 5 Description

5th_image

Item 6 Title

Item 6 Description

6th_image
Home

Versilia tieniti forte ecco i grandi del jazz

Voce che più black non si può, qualche vibrazione soul, ma soprattutto corde jazz. Roba da America profonda, da sogni intramontabili di Cotton Belt. Parte stasera (ore 21,15) con un concerto di Donna McElroy la prima edizione del Versilia Jazz Festival. Sei date programmate dai comuni di Seravezza e Forte dei Marmi fra il giardino di Palazzo Mediceo e quello di Villa Bertelli. La rassegna andrà avanti fino al 9 agosto. Tre concerti si terranno nell' area medicea da poco restaurata (il giardino fra il Palazzo e le vecchie scuderie della dimora estiva e marmifera dei Medici) e altre tre nella villa rivierasca del Forte riqualificata tre anni fa. Fra gli artisti che si susseguiranno sul palco anche Paolo Fresu, Daniele Malvisi, Tullio De Piscopo e Riccardo Arrighini. Lunedì 26 luglio, sempre nell' area medicea, sarà la volta del sassofonista Daniele Malvisi in coppia con il pianista Danilo Rea. Domenica primo agosto il sassofono di Dave Schnitter sarà accompagnato dalla sua batterista newyorkese Elisabeth Keledjian, da Daniele Gorgone al pianoforte, e Max Rolff al contrabbasso. A Villa Bertelli di Forte dei Marmi (28 luglio) Tullio De Piscopo si esibirà in un concerto tributo a Max Roach, uno dei padri del jazz moderno scomparso nel 2007. Mercoledì 4 agosto la musica di Paolo Fresu e il 9 quella del pianista Riccardo Arrighini. A Palazzo Mediceo, inoltre, è in corso anche la mostra "Italia sia! Fatti di vita e d' arme del Risorgimento Italiano" curata da Enrico Dei con la collaborazione di Andrea Baldinotti.

Mario Neri, La Repubblica